Uncategorized

LA SICUREZZA DEI GIOCATTOLI PER BAMBINI ZAINI SCUOLA

Nell’Unione Europea vivono oggi circa 80 mln di bambini con età inferiore ai 14 anni, poco più di

2.000 aziende che producono giocattoli a loro destinati e che impiegano circa 100 mila addetti nel settore.

In Europa le norme che regolano la sicurezza dei giocattoli per bambini sono entrati in vigore nel 1990 in tutti gli Stati membri in quel momento. Le prime norme furono infatti organizzate e raccolte nel 1988 nella Direttiva 88/387/CEE relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri concernenti la sicurezza dei giocattoli destinati ad un pubblico inferiore ai 14 anni di età.

Da allora altre disposizioni sono state emanate dall’UE affinché la fabbricazione e l’importazione di giocattoli per bambini destinati ai minori di 14 anni fosse sottoposta a regole rigide e non aggirabili. L’ultima in ordine cronologico e anche la più corposa normativa al riguardo è la 2009/48/CE detta anche “Safety-Toys“.

La direttiva del 2009 sulla sicurezza dei giocattoli per bambini rafforza il quadro regolamentare stabilito nella omologa direttiva del 1988. Di conseguenza, questa nuova legislazione impone adattamenti per la filiera produttiva nonché nuove procedure lungo la filiera della fornitura. In sostanza vengono richiamate a stringenti accorgimenti, non solo le aziende europee di fabbricazione di giocattoli (stimate in 2.000 unità al 31/12/2012), ma anche le società di importazione su cui pende la responsabilità dei giocattoli importati da paesi extra UE.

Tra le principali novità introdotte da questa importante direttiva vi è l’obbligo di riportare sempre la dichiarazione di conformità. E’ un documento fondamentale per la sicurezza utile anche ad ogni negozio di giocattoli per bambini che hanno il dovere di rivendere solo prodotti con il marchio CE quindi che sono appunto garantiti dalle normative europee.

ZAINI SCUOLA

Gli zaini scuola rivestono un ruolo molto importante per la salute dei bambini, non va dimenticato infatti che ne entrano in contatto praticamente tutti i giorni. Per questo motivo la normativa prevede norme stringenti per la produzione e la commercializzazione di zaini scuola che rispettino le normative CE.

 

Gli zaini scuola con marchio CE devono quindi garantire alcune caratteristiche minime di sicurezza e igiene. Anzitutto devono essere prodotti con materiali atossici, e che NON rientrino tra quelli classificati come “cancerogeni e tossici” delle categorie 1A, 1B e 2 del Reg.(CE) 1272/2008. E’ vietato l’impiego di sostanze classificate SVHC di cui al Reg.(CE) 1907/2006.

Come tutti i giocattoli per bambini anche gli zaini scuola devono essere fabbricati in modo tale da evitare rischi di infezioni, contaminazioni e malattie. Tutti quelli destinati ai bambini sotto i 36 mesi di età devono essere lavabili in modo da garantirne l’igiene in ogni momento.

 

Questi sopra elencati sono solo i principali requisiti di sicurezza minima (definiti requisiti generici) che vanno sempre adottati in fase di progettazione e fabbricazione di giocattoli per bambini inferiori ai 14 anni, e quindi di zaini scuola, diari e altri accessori per la scuola, con cui i bmabini entrano in contatto tutti i giorni.

Altri requisiti specifici sono ovviamente previsti per tipologia di prodotti, per i quali si rimanda alle specifiche europee di seguito : Requisti Giocattoli per Bambini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *